Lascia un commento

Oltre - Storia e analisi del capolavoro di Claudio Baglioni Che ne pensate del libro Oltre – Storia e analisi del capolavoro di Claudio Baglioni? Lo avete letto? Non lo avete letto ma vi piace l’idea? In ogni caso, potete lasciare un commento qui sotto (in fondo alla pagina) e far sapere la vostra opinione a me e agli altri fan di Claudio Baglioni.

Se volete, potete iscrivervi anche alla pagina Facebook per essere informati sulle novità riguardanti il libro ma soprattutto per rimanere in contatto con altri appassionati di Claudio Baglioni. La discussione su Oltre prosegue anche lì.

Intanto, qui potete vedere i commenti lasciati dagli altri e, se volete, potete aggiungere i vostri: li leggerò con interesse.

Filippo Maria Caggiani

112 Responses to Lascia un commento

  1. marco 6 gennaio 2011 at 03:59 #

    Innanzitutto auguri per il libro,un ottima iniziativa perchè questo album non avuto il successo che avrebbe meritato(confronto a questo piccolo grande amore) ovviamente
    questo è un album perfetto è un capolavoro non potevi scegliere titolo migliore.
    A Claudio semmai leggerà questo commento “devi aver toccato qualcosa di speciale perchè la penna con cui hai scritto “oltre” lo trasformasse in materia di cui sono fatti i pensieri e le emozioni.un sentitissimo grazie.

    • Foto del profilo di Filippo Maria Caggiani
      Filippo Maria Caggiani 7 gennaio 2011 at 11:46 #

      Ciao Marco, ti ringrazio per i complimenti, e per essere stato il primo a lasciare un commento. Grazie tantissimo 🙂

      • Antonio 12 gennaio 2011 at 05:09 #

        Sono perfettamente d’accordo sul fatto che oltre sia un capolavoro assoluto, la perfetta alchimia tra musica, parole, armonie, melodie, e voce……canzoni come “tamburi lontani” – “stelle di stelle” – “pace” sezionano i sentimenti in maniera sublime, si aggirano tra gli astrusi sentieri dei pensieri con dovizia di dettagli e con così incantevole agilità, che mi pare chiaro: loro quelle vie le conoscono eccome. Nondimeno credo si trascuri una cosa importantissima; ossia: che “Oltre” è l’evoluzione de “La Vita E’ Adesso” album con il quale Claudione aveva già raggiunto abbondantemente la perfezione, aveva già fatto arrossire autori di tutti i tempi e continenti ( Bob Dylan ah!!!!) canzoni come “Uomini Persi” – “Amori In Corso” – ” Notte Di Note………” ecc… sono veramente da studiare, analizzare, meditare.
        Mentre Oltre a distanza di tempo dal momento in cui l’ha composto, credo che anche lui stesso paradossalmente, possa far fatica a comprendere pienamente chi sono quelle canzoni………
        Perché “Oltre” ……….è davvero oltre………..

    • PIERLUIGI 4 febbraio 2011 at 01:53 #

      CLAUDIO è CLAUDIO, CLAUDIO è OLTRE DA SEMPRE……. E OLTRE è STATO UN CAPOLAVORO COMPRESO IN RITARDO. TROPPO LUNGO PER FAR PARTE DELLA MUSICHETTA CHE OGGIGIORNO SI PUBBLICA. LA VERA COMPRENSIONE LA SI HA AVUTA QUANDO FINALMENTE CLAUDIO STESSO HA DECISO DI CANTARE LE SUE POESIE DI OLTRE NEL TOUR ACUSTICO DAL VIVO, DOVE CANZONI COME PACE, TAMBURI LONTANI E IO LUI E LA CANA FEMMINA IN VERSIONE ACUSTICA HANNO RESO L’IDEA DELLA DIMENSIONE CULTURALE DEL NOSTRO ARCHITETTO. CLAUDIO COMPLIMENTI VERI E SINCERI DA CHI TI SEGUE DA QUANDO AVEVA 8 ANNI (E TU COME STAI….STADA FACENDO…AVRAI E IL PRIMO TOUR VISTO A ROMA…..E POI TUTTO QUELLO CHE SAPPIAMO) REGALACI ANCORA QUALCHE EMOZIONI MA BASTA COVER ANCHE SE SEMPRE NUOVE COME TUA OGNI INTERPRETAZIONE. UN ABBRACCIO SINCERO A CLAUDIONE DALLA CALABRIA

  2. marco 6 gennaio 2011 at 04:01 #

    ps:)so che aveva scritto al tempo altre canzoni questo album le meritava:!!!!

  3. Antonella Jori 6 gennaio 2011 at 05:06 #

    Effettivamente è un bellissimo album, di cui personalmente apprezzo tutte le canzoni e in modo particolare trovo quasi ispirata (ma Claudio Baglioni trovo che abbia una notevole sensibilità e apertura proprio all’oltre anche divino che pur abita presso di noi e in noi) “PACE!”. Grazie

    • Foto del profilo di Filippo Maria Caggiani
      Filippo Maria Caggiani 7 gennaio 2011 at 11:51 #

      “Pace” è una canzone particolarissima. Praticamente tutto il testo si rifà alla filosofia di Nietzsche. Immenso!

  4. Marco 6 gennaio 2011 at 06:39 #

    Per chi ama Claudio, questo album è l’Album. Legato al passato di un amore finito ma che ancora vive e non morirà mai(Mille giorni di te e di me, Tamburi Lontani, La piana dei cavalli bradi ecc) con una finestra sul presente(Signora delle ore scure). Per chi conosce la storia di Baglioni sa a chi mi riferisco.
    Quell’amore di QPGA che si trasforma, diventa sofferenza, filosofia ed infine capolavoro…

    • Giulia 7 gennaio 2011 at 03:42 #

      Ciao, non sono riuscita a capire se con 1000 giorni di te e di me ti riferisci ad 1 amore passato od ad uno terminato e ripreso…

      perchè si riferisce al secondo… e non come in molti pensano al soggetto dell’album Sono Io!

      … in attesa..

  5. Riccardo 6 gennaio 2011 at 07:09 #

    tra i miei album preferiti in senso assoluto, Oltre è un monumento, la sua bellezza è realmente sconfinata … prenderò il libro

  6. Riccardo 6 gennaio 2011 at 07:26 #

    ACQUISTATO ORA!

  7. cosetta gigli 6 gennaio 2011 at 16:44 #

    Io devo ringraziare Dio due volte…. per avermi dato la possibilità di ascoltare la sua poesia fatta musica….per aver avuto la possibilità di conoscerlo personalmente.

  8. Foto del profilo di Filippo Maria Caggiani
    Filippo Maria Caggiani 6 gennaio 2011 at 22:18 #

    Grazie a tutti per i commenti e per le parole di apprezzamento per l’idea del libro. Era da diversi anni che volevo scrivere qualcosa su “Oltre”, e finalmente mi sono deciso, in occasione del ventennale. Un album favoloso. Spero che questo libro possa incuriosire quelli che non l’hanno capito, ma soprattutto che possa raccontare ancora qualcosa di nuovo a chi lo ama.

  9. Marco Millo 7 gennaio 2011 at 03:11 #

    Salute a voi tutti , da un affezionato novarese , dire che amo OLTRE è dire poco perchè amo tutte le canzoni del magico Claudio , ma per me OLTRE è un pò come un personal trainer , uno di quelli che aiutano gli sportivi , io personalmente uso OLTRE , prima con le cassette , e da poco tempo con un lettore MP3 , lo ascolto andando in bici , perchè è un albun pieno di energia , a cominciare con , l inzio parte proprio con un uomo in corsa , in corsa verso una nascita , in corsa incontro alla Vita…Voglio citare un delizioso , bellissimo brano , per onorare nel ricordo la sensibilissima Mia Martini …. Stelle di Stelle….Grazie

    • Marco Millo 7 gennaio 2011 at 03:24 #

      Si spense in viso , il suo sorriso , e la luce su chi non può più cantare…

    • Foto del profilo di Filippo Maria Caggiani
      Filippo Maria Caggiani 7 gennaio 2011 at 11:57 #

      Ascolto “Oltre” da vent’anni… e non mi stanca mai! La cosa incredibile è che di tanto in tanto scopro sempre qualcosa di nuovo. “Stelle di stelle” è una canzone che amo in modo particolare, per vari motivi: per l’interpretazione straordinaria di Mia Martini, per l’argomento trattato, e per l’atmosfera jazz (Danilo Rea è sempre superlativo).

  10. Marco Millo 7 gennaio 2011 at 03:21 #

    Grazie Mimì

  11. Nadia 7 gennaio 2011 at 18:59 #

    Straordinario Album…il passaggio di un uomo attraverso se stesso e la sua vita!Superba interpretazione di Mia Martini..straordinaria partecipazione di Paco De Lucia…parole e musica…solo!!!

  12. Francesco 8 gennaio 2011 at 13:51 #

    Comprerò senz’altro il libro, da tre mesi sto riascoltando “Oltre” in ogni momento in cui ho qualche minuto di tranquillità. Questo disco per me è “il caldo senza il quale non c’è inizio, l’incanto della prima volta, il conforto della memoria”, è il mio presente perpetuo, non è e non sarà mai solo passato.

    Una piccola critica “preventiva”: avrei preferito in copertina un’immagine collegata al disco, oppure una foto di Claudio di quei tempi (1990-91).

    • Foto del profilo di Filippo Maria Caggiani
      Filippo Maria Caggiani 8 gennaio 2011 at 16:26 #

      Ciao Francesco, ti ringrazio per l’interesse verso il libro.
      Riguardo alla copertina hai perfettamente ragione. Purtroppo c’è stata una insormontabile questione legata ai diritti d’autore, che non mi ha permesso di utilizzare la copertina di “Oltre” (come mi sarebbe piaciuto). La Sony, che detiene i diritti anche per la copertina e per tutta la grafica del disco, non mi ha concesso l’utilizzo, visto che si tratta di una piccolissima produzione e non c’è nessun grande editore dietro al progetto di questo libro, nato da una passione personale. Anche l’utilizzo di immagini di Baglioni del 1990 sarebbe stato problematico per lo stesso motivo.
      L’unica soluzione rimasta per risolvere la questione è stata quella di utilizzare una fotografia scattata da me stesso in occasione di un incontro avuto con Baglioni nel 2000. Concordo sulla tua critica, hai perfettamente ragione (è dispiaciuto molto anche a me non poter presentare il libro con una copertina adeguata), ma purtroppo non c’era altra soluzione. Di certo non era il caso di violare il diritto d’autore di qualcuno, per poi trovarmi con gli avvocati della Sony alle calcagna. Spero comunque che il contenuto del libro possa far perdonare la copertina.

  13. Roberto 8 gennaio 2011 at 18:11 #

    Sono un grande fan di “Claudio” ,come semplicemente lo chiamo io, e sono sicuro che questo libro renda l’idea (molto azzeccata) del sogno in cui ci ha trasportato con l’album Oltre. Personalmente amo molto Tamburi Lontani, canzone che mi porta lontano, aggiungerei……..OLTRE!!
    Lo acquisterò, per il momento grazie del vostro lavoro, e già sò che tra noi Baglioniani finirà sempre Tutto in un’Abbraccio.

  14. ANTONIO 8 gennaio 2011 at 19:46 #

    ma quando lo trovo in libreria. complimenti per l’idea

    • Francesco 8 gennaio 2011 at 20:17 #

      Mi sembra di aver capito che non c’è in libreria, ma solo sul sito.

    • Foto del profilo di Filippo Maria Caggiani
      Filippo Maria Caggiani 9 gennaio 2011 at 23:03 #

      Ciao Antonio,
      grazie per i complimenti. Purtroppo al momento non c’è la distribuzione nelle librerie: il libro si può acquistare solo via internet attraverso questa pagina (che rimanda a Lulu.com, che lo distribuisce online). Spero di poter raggiungere le librerie tra qualche mese, ma per ora internet è l’unico canale di vendita.

  15. giuseppe salvo 9 gennaio 2011 at 01:29 #

    Penso di conoscere tantissima musica, da Dylan ai Pink Floyd, da De André agli AC/DC, e tutta in modo approfondita, e penso sinceramente che “viaggiatore sulla coda del tempo sia l’album perfetto”. Poi esiste un’altra cosa che non ti lancia nessuna luce ma aspetta che sia tu a cercarla, una cosa cosa che può giudicarsi solo dal soggettivo, una cosa OLTRE!! Ecco perché ritengo sia un grande e doveroso tributo parafrasare IL capolavoro.
    Infine, oltre a convenire agli aggettivi di tutti voi attribuiti all’album , vorrei sottolineare l’incredibile stile linguistico usato da Baglioni per questo lavoro: col suo ermetismo ha fatto entrare un fiume in una brocca.

  16. Margherita 10 gennaio 2011 at 08:27 #

    E’ STATO PROPRIO CON L’ALBUM “OLTRE” CHE HO SCOPERTO E INIZIATO AD
    AMARE E STIMARE QUESTO IMMENSO ARTISTA ALLA SOLA ETA’ DI 13 ANNI….
    IO INVECE CREDO PROPRIO CHE SIA QUESTO ALBUM IL”capolavoro”NON A CASO
    VIENE ANCORA RIPERCORSO E SI CERCA DI CAPIRE IL LINGUAGGIO USATO IN
    OGNI SUA CHIAVE INTERPRETATIVA DOPO PIU’ DI 20 ANNI!!!
    GRAZIE PER AVERCI REGALATO”UN MONDO”..CLAUDIO!!!

  17. simonetta 11 gennaio 2011 at 16:08 #

    che dire Baglioni è il mio mito è colui che trasforma le senzazioni e le emozioni in musica. ha segnato tutta la mia vita dal lontano 1970…….il primo unico amore , (sabato pomneriggio)l’abbandono (solo) l

  18. Antonio 12 gennaio 2011 at 13:59 #

    Sono perfettamente d’accordo sul fatto che oltre sia un capolavoro assoluto, la perfetta alchimia tra musica, parole, armonie, melodie, e voce……canzoni come “tamburi lontani” – “stelle di stelle” – “pace” sezionano i sentimenti in maniera sublime, si aggirano tra gli astrusi sentieri dei pensieri con dovizia di dettagli e con così incantevole agilità, che mi pare chiaro: loro quelle vie le conoscono eccome. Nondimeno credo si trascuri una cosa importantissima; ossia: che “Oltre” è l’evoluzione de “La Vita E’ Adesso” album con il quale Claudione aveva già raggiunto abbondantemente la perfezione, aveva già fatto arrossire autori di tutti i tempi e continenti ( Bob Dylan ah!!!!) canzoni come “Uomini Persi” – “Amori In Corso” – ” Notte Di Note………” ecc… sono veramente da studiare, analizzare, meditare.
    Mentre Oltre a distanza di tempo dal momento in cui l’ha composto, credo che anche lui stesso paradossalmente, possa far fatica a comprendere pienamente chi sono quelle canzoni………
    Perché “Oltre” ……….è davvero oltre………..

    • Foto del profilo di Filippo Maria Caggiani
      Filippo Maria Caggiani 12 gennaio 2011 at 20:26 #

      Infatti è stato proprio con “La vita è adesso” che, personalmente, ho conosciuto la musica di Claudio Baglioni. Avevo undici anni, e fino ad allora la musica non mi aveva mai interessato in modo particolare. Poi, con quel disco, la folgorazione, che inizialmente fu limitata a quell’album, poi alla produzione di Baglioni più in generale, per poi arrivare a studiare musicologia e diventare un giornalista musicale. Ma tutto cominciò con quell’album.

      • Antonio 18 gennaio 2011 at 04:00 #

        Comunque grazie Filippo Maria Caggiani anche perché se apprezzi così tanto questo disco, è chiaro che anche la tua sensibilità………E’ Oltre………..

  19. annamaria 12 gennaio 2011 at 16:48 #

    Grazie sei fantastico , la tua musica e speciale , sembra fatta x ogni momento della propria vita , bello o brutto che sia stato , a reso quei momenti fantastici comunque , e si ricordano con dolcezza anche quelli brutti ………

  20. mimmo 12 gennaio 2011 at 17:56 #

    forse non tutti sanno che… oltre usci con un anno di ritardo, io prenotai il cofanetto un anno prima e il titolo doveva essere un mondo uomo sotto un cielo mago (che poi è divenuto il sottotitolo di oltre)

    • Elena 15 gennaio 2011 at 22:43 #

      E’ vero!!! anch’io lo avevo prenotato e mentre scrivo ho davanti il mitico cofanetto tanto atteso! Mi ricordo ancora il negozio dove l’ho comprato e dove, nell’attesa, andavo spesso a chiedere quando sarebbe arrivato!!! Non mi sopportavano più!!!
      Sono davvero contenta di questo libro… Oltre è un capolavoro che rimarrà nel tempo e nella storia di ognuno di noi che lo amano e lo hanno amato e nella storia della grande e unica musica italiana…

      • mimmo 19 gennaio 2011 at 08:07 #

        attendemmo circa un anno… ma ne è valsa la pena… bellissima la storia di cucaio

  21. Beppe 12 gennaio 2011 at 19:40 #

    Hai ragione Mimmo sul ritardo dell’uscita del disco, oltretutto ha rischiato di subire un ulteriore ritardo, perché ad agosto del 1990, Claudio era ancora negli studi di registrazione di Peter Gabriel a Londra, perché alcuni degli arrangiamenti musicali non erano “a suo dire” soddisfacenti, così richiamò il suo amico Walter Savelli che era in vacanza in sardegna e gli affidò di cambiare l’intro ed il finale della canzone 1000 giorni di te e di me…. beh che dire un disco straordinario semplicemente OLTRE!!!

    • Foto del profilo di Filippo Maria Caggiani
      Filippo Maria Caggiani 12 gennaio 2011 at 20:21 #

      …e oltre al ritardo, c’è anche un altro aneddoto che merita di essere raccontato, perché il disco rischiò di non uscire del tutto! Infatti, all’aeroporto di Heatrow si perse il master con le registrazioni originali! Per fortuna lo studio di registrazione aveva una copia di sicurezza…

      • Elena 15 gennaio 2011 at 22:45 #

        MENO MALE!!!

  22. Larry 13 gennaio 2011 at 08:09 #

    Splendido album,grande idea.
    Una canzone su tutte:
    NOI NO!
    Energetica,significativa,piena di speranza,ottimo ritmo.
    e’ il mio inno personale dal 1997,ne ho parecchie versioni,e le ascolto TUTTE,non mi stanca mai.
    Live,acustico,originale….non importa,noi no ha un chiaro messaggio:MOLLARE MAI!
    Grazie Claudio e grazie a te che ci dai l’opportunita’ di dire cio’ che pensiamo.
    Se entro pasqua arrivera’ in libreria,mi regalero’ il libro….merita.
    ciao.

  23. cinzia 13 gennaio 2011 at 17:23 #

    claudio e’ il mio mito dal lontano 1970 quando avevo appena 8 anni e sono cresciuta con lui nn ho canzoni preferite mi piacciono tutte!! in questo momento sto ascoltando dagli il via cmq in assoluto mi piace cuore di aliante grande claudio!!!una accanita fan!!

  24. isabella 14 gennaio 2011 at 06:10 #

    Ciao volevo dirti che appena possibile comprerò il tuo libro. Trovo la tua idea fantastica. Si può dire che sono nata e cresciuta a pane e Claudio. Da quando ho memoria in casa mia si sentiva solo la musica di Claudio (avendo una sorella maggiore di 10 anni che adorava Claudio). Ogni sua canzone è poesia, amore, sentimenti e emozioni; ogni nota ti fa vibrare le corde dell’anima. Quando ascolto Claudio scordo ogni piccolo problema. Grazie di tutto Filippo e a presto ciao

    • Foto del profilo di Filippo Maria Caggiani
      Filippo Maria Caggiani 15 gennaio 2011 at 09:41 #

      Ciao Isabella,
      grazie a te per le belle parole. “Oltre” è davvero un album particolare, che meritava sicuramente un approfondimento, visto che nessuno ancora lo aveva fatto. Spero di essere stato all’altezza del compito che mi sono dato. Un abbraccio.

  25. grazia 14 gennaio 2011 at 15:53 #

    è un album,che ti fa provare tutte l’emozioni possibili,la fine di un amore,la speranza di un futuro senza guerre,il dolore intimo per la malattia paterna,l’omaggio a mia martini,vecchia amica e grande cantante,e tanto altro ancora….. il libro,spero renda merito a questo “poeta” che canta le sue emozioni,che ri esce sempre a trasmetterci,è bello ascoltarlo ,leggerlo,vederlo,ancora grazie claudio!

    • Foto del profilo di Filippo Maria Caggiani
      Filippo Maria Caggiani 18 gennaio 2011 at 20:54 #

      Ciao Grazia,
      hai ragione: è un album che racchiude un mondo, per tutte le cose che ci sono dentro! Spero di essere riuscito a rendergli giustizia, dopo che diversi critici lo hanno snobbato… Grazie per il commento.

  26. rosaria 15 gennaio 2011 at 08:20 #

    GRANDE! l’UNICA PAROLA CHE MI VIENE IN MENTE! E GLI ALTRI CHE NON CAPISCONO QUESTA CULTURA (XCHè DI QUESTO SI TRATTA) SONOO ABERRANTI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  27. daniela 17 gennaio 2011 at 05:43 #

    ho acquistato il libro……non vedo l’ora che arrivi………nel frattempo ti faccio i miei complimenti per la bella idea che hai avuto. ciao

    • Foto del profilo di Filippo Maria Caggiani
      Filippo Maria Caggiani 18 gennaio 2011 at 20:56 #

      Ciao Daniela, grazie per i complimenti e per aver acquistato il libro. Spero che ti piaccia! 🙂

      • daniela 28 gennaio 2011 at 18:18 #

        letto……..ti rinnovo i complimenti già fatti…….hai fatto proprio un bel lavoro…….ma Claudio conosce il libro??? te lo chiedo perchè alcuni giorni fa ho visto una sua recente intervista dove, appunto, diceva che qualcuno aveva ” analizzato” le sue canzoni…….parlava di te???? ciao

        • Foto del profilo di Filippo Maria Caggiani
          Filippo Maria Caggiani 28 gennaio 2011 at 21:22 #

          Ciao Daniela,
          grazie ancora per i compimenti che ora, a libro letto, fanno ancora più piacere 🙂
          Purtroppo non ho avuto l’occasione di incontrare Claudio per fargli sapere del libro, comunque al concerto di capodanno a Roma ho potuto dare un volantino pubblicitario del libro a Paolo Gianolio e a Donella Serafini, invitando a passare l’informazione a Claudio. Non so se l’abbiano fatto effettivamente, ma spero di sì. L’intervista di cui tu mi dici mi fa sperare bene. Ad ogni modo, sarei curiosissimo di vedere questa intervista: per caso si trova su internet, o magari ti ricordi dove l’hai vista (in quale trasmissione, se era in TV)?
          Grazie ancora, un abbraccio 🙂

          • daniela 30 gennaio 2011 at 16:50 #

            l’intervista è l’ultima che gli ha fatto Mollica su tgonline lo trovi su internet………ciao e alla prossima.

  28. Gino 19 gennaio 2011 at 16:50 #

    Lo acquisterò di certo, per ora ti lascio i miei complimenti. non vedo l’ora di leggerlo. Già nel leggere i commenti mi sono ritrovato in molte sensazioni ed emozioni che mi ha dato “Oltre”. Era il 1992 avevo 18 anni e fino ad allora non mi interessavo granchè di musica. Poi per caso mi imbatto in “Oltre”. Non ho più smesso di ascoltarlo e più lo ascoltavo e più volevo risentirlo, non solo, avrei voluto ascoltare canzoni tutte insieme contemporaneamente. Da subito ho avuto l’impressione che stessi ascoltando un capolavoro, anzi un’opera d’arte totale: musica e parole di grande pertinenza e finezza, i disegni del cofanetto, il racconto…era tutto un unicum inscindibile. Dalla scoperta di questo disco è nato poi un viaggio a ritroso che mi ha portato a conoscere ed apprezzare tutta la produzione di Baglioni. Mi ricordo che a tutti quelli che apostofavano come canzonettiere musone Baglioni gli dicevo: hai ascoltato Oltre?. Naturalmente la risposta era no.:-) grazie e ciao.

    • Foto del profilo di Filippo Maria Caggiani
      Filippo Maria Caggiani 20 gennaio 2011 at 15:44 #

      Ciao Gino, grazie per l’interesse e per il bel racconto sui tuoi primi ascolti di “Oltre”. Ognuno di noi avrebbe la sua storia da raccontare, riguardo a questo: ci sono momenti che non si dimenticano, e credo che il primo approccio con un album del genere sia tra quelle cose che rimangono nella memoria anche col passare degli anni.

  29. Ugo 22 gennaio 2011 at 14:02 #

    Ho 44 anni seguo Baglioni da sempre, ho tutti gli album, ma Oltre và Oltre…Il mio disco preferito, Grande ClaB

  30. Alessandro 26 gennaio 2011 at 19:07 #

    Davvero un capolavoro, che avrebbe meritato di andare OLTRE la diffidenza che ha sempre in parte avvolto il grande Claudio. Musicalmente all’epoca alcuni brani parlavano già un’altra lingua ( La piana dei cavalli bradi, Tamburi lontani, Pace). I musicisti di prim’ordine, i testi veramente innovativi, frutto di un percorso umano e artistico di enorme valore. Per me un grandissimo album che avrebbe meritato ben altro successo di vendite. Acquisterò il libro, perchè ritengo significativo uno studio e un’analisi a distanza di vent’anni che, come musicista seppur dilettante, mi arricchirà sicuramente. Ciao!

  31. alessio 26 gennaio 2011 at 19:07 #

    solo il miglior artista italiano poteva scivere e cantare il migior albuom della storia !!!!! semplicemente stupendo!!!!!

  32. rita 31 gennaio 2011 at 18:12 #

    ciao a tutti, un mio amico presente al concertone mi ha fatto avere il volantino famoso..che filippo diceva, bene vi ho letto con molto interesse, i vostri commenti sono i miei!!!seguo claudione da quasi 30 anni e devo dire che nn riesco a preferire una canzone all’altra,un cd all’altro.Per me sono come i figli… ne puoi avere tanti ma nn puoi avere preferenze!!!cmq concordo con tutti voi che OLTRE….va OLTRE A TUTTO!! concludendo comprero sicuramente il libro,mi piace approfondire l’argomento!saluti a tutti e complimenti a filippo per l’iniziativa….perche come dico io SEMPRE: la musica di claudio nn e’ per tutti,ma tutti possono ascoltarla!

  33. gabriel 3 febbraio 2011 at 03:33 #

    Salve Caggiani!
    Io sono un fan di Claudio da quando avevo 11 anni. Sinceramente, non sapevo che esistesse un libro intitolato “Oltre”, il quale spiega ogni frase delle canzoni di Claudio… Hai avuto una buona idea… Tuttavia… ti dico che… conosco già la storia di quel disco… che parla dell’infanzia di Baglioni… e dei suoi rapporti con la moglie…
    Ad ogni modo, il libro servirà a tutti coloro che hanno criticato il capolavoro di Claudio… Auguri…

  34. Giusy 3 febbraio 2011 at 06:00 #

    Salve,
    innanzitutto grazie di cuore per questa magnifica idea, io sono legatissima ad Oltre, lo considero il capolavoro di Baglioni, le emozioni che mi hanno dato canzoni come “Io dal mare”, “Acqua dalla luna” e “Dagli il via” credo siano irripetibili, non so se il Mimmo che ha comentato più sù è il ‘mio’ Mimmo ma ricordo benissimo l’episodio del cofanetto e dell’uscita in ritardo. Ho avuto la fortuna di andare a vedere un concerto di Claudio al Palamaggiò di Caserta proprio l’anno di uscita di Oltre, uno spettacolo meraviglioso e indimenticabile, credo anche che questo sia l’album in cui Claudio ci ha svelato più cose di sè stesso che in qualsiasi altro, ricordate la voce dei genitori in sottofondo? graazie dunque Filippo Maria Caggiani, credo che opterò per il download del libro per poterlo leggere sul mio e-book reader anche quando sono fuori casa! un caro saluto
    Giusy

  35. Giusy 3 febbraio 2011 at 06:40 #

    Fatto!
    grazie!

  36. andrea 3 febbraio 2011 at 08:53 #

    La musica di Claudio e’ stata ed e’ la colonna sonora della mia vita!! Immenso!

  37. Chiara 4 febbraio 2011 at 14:37 #

    Vorrei congratularmi con Filippo Maria Caggiano per questo libro; sono sicura sarà davvero bello e trovo molto affascinante il soffermarsi su un album di tanti anni fa e i retroscena di tale album, in quanto non ha ottenuto il successo che meritava. Lo leggerò senz’altro. Claudio Baglioni ha scaldato e riempito i cuori di molti con le sue canzoni, le note, le parole e, soprattutto, la voce. Ritengo che chi abbia criticato la sua musica (non necessariamente solo un album) non l’ha mai ascoltato e capito davvero. I miei complimenti Filippo.

  38. Alex 5 febbraio 2011 at 05:09 #

    Claudio stiamo ancora aspettando il tuo show a San Paolo del Brasile, quando avremo la felicità e l’onore di averti a San Paolo. Pultroppo noi fans siamo rimasti molto scocciati di non averti potuto vedere e sentire. Spero che tu possa riporre lo show di San Paolo in Breve.
    Alex
    ps.. sono il programmatore del sito http://www.italia.org.br e spero anche che il tuo libro abbia lo stesso successo dei tuoi albums

  39. Giuseppe 7 febbraio 2011 at 17:57 #

    Ciao Filippo,sono Giuseppe Panarelli Cantante della Tribute Band “E tu…Avrai” ti ringrazio di aver assistito al nostro concerto al Palazzetto Tursport,sperando sia stato di tuo gradimento. Volevo complimentarmi per la realizzazione del tuo libro,tra l’altro di un album Baglioniano che amo moltissimo “OLTRE” che dal solo titolo si capisce che e’ un mondo a parte,musica fuori dall’ordinario,che va giustappunto OLTRE ogni solita creazione musicale. Ti auguro un Buon Tutto,e che il tuo libro,che personalmente molto presto acquistero’,vada a gonfie vele. A presto! G.Panarelli.

  40. Beppe 22 febbraio 2011 at 21:26 #

    Ciao volevo fare i complimenti a Giuseppe Panarelli che non conoscevo, da Baglioniano incallito devo dire che ha un timbro vocale molto simile, spero possa esibirsi presto a Torino e dintorni.
    I complimenti volevo rivolgerli anche all’autore del libro Filippo Maria Caggiani, un giusto tributo ad un capolavoro assoluto.
    Non smettete di trasmettere!!!

  41. Emma 25 febbraio 2011 at 06:21 #

    Lui è mitico e qualsiasi csa fa è un capolavoro d’ arte……

  42. sergio mura 25 febbraio 2011 at 14:27 #

    Credo che PACE, il pezzo che chiude il disco, sia la cosa più bella che Baglioni abbia mai interpretato…

  43. Franca Cau 28 febbraio 2011 at 15:17 #

    Baglioni è un mito! Non si può scegliere un brano “più bello”, perchè sono tutti belliiii!!!!!!! Grazie di esistere Claudio!!!…..;-)

    • sergio mura 17 marzo 2011 at 16:09 #

      per me è il più bello 🙂

  44. paola 28 febbraio 2011 at 17:35 #

    claudio sei un artista veramente completo, ascoltare la tua musica è un piacere cresciuto con me e insieme a me, che ti porto in ogni momento speciale della mia vita dal lontano1976. grazie. per ciò che riguarda Oltre, si , credo che sia un lavoro degno di molta attenzione. comprerò il libro…voglio capire di più.

  45. laura tonincelli 28 febbraio 2011 at 17:55 #

    Claudio sei un grande artista, sono cresciuta con le tue canzoni e per ciò che riguarda il libro Oltre, devo dire che mi è piaciuto molto. complimenti !

  46. sciarrone susanna 28 febbraio 2011 at 18:58 #

    si e propio vero lui e un grande artista con la a maiuscola che con le sue canzoni ci accompagna da una vita a me solo sentire la sua voce mi fa sognare ad occhi aperti sei unico

  47. Massimiliano 8 marzo 2011 at 13:21 #

    C’è tanta di quella roba in quest’album, che comprai il giorno dell’uscita venerdì 16 novembre 1990, che ancora oggi si ascolta con sorpresa.
    Un progetto rivoluzionario capace di contenere tempi dispari (5/4 in Qui Dio non c’è), virtuosismi vocali (salto di ottava in La Piana dei Cavalli Bradi) e strumentali, testi che offrono delle chiavi di lettura assolutamente innovative.
    Che sia un capolavoro non ci sono dubbi, che sia per pochi altrettanto…

  48. Deborah 8 marzo 2011 at 22:29 #

    io che fino a quel momento non apprezzavo la musica di Claudio, grazie alla mia amica Roberta che me l’ha fatto sentire, con Oltre me ne sono pazzamente innamorata e così andando a ritroso ho amato e continuo ad amare tutta la musica di Claudio….ed è un amore che dura quindi da 21 anni e che sicuramente mi accompagnerà tutta la vita!!! grazie Claudio

  49. angela novara 13 marzo 2011 at 18:01 #

    bè claudio è l’amore della mia vita…solo chi condivide questo amore può capire…ha una voce che ti arriva all’anima…che ti parla…ed è questo che fa la fortuna di un artista come lui..non mi stancherei mai di ascoltarlo…è una cosa che ti entra dentro..nelle viscere…inspiegabile….

    • teresa 19 ottobre 2011 at 09:53 #

      è veroooooooooo!!!

  50. annamaria de piano 14 marzo 2011 at 18:08 #

    Claudio, oggi è il mio compleanno (74 ma non dirlo a nessuno). Ho concepito mio figlio Francesco Moretti ascoltando “E tu” nel 74, ora lui (diventato musicista anche cantautore), penso sia il tuo più grande fan, non perde nulla di te, libro compreso.
    Oggi ho ricevuto in fb 200 auguri, non so cosa avrei dato per avere i Tuoi.
    Con tutta la mia gratitudine per averci donato tanto, continua così. Un forte abbaccio.
    Annamaria

  51. lucilla 20 marzo 2011 at 02:18 #

    Io amo Claudio Baglioni da quando ero piccola quando andavo a casa di un’amica più grande di me e mi faceva ascoltare i suoi dischi da allora non ho mai smesso di ascoltare le sue stupende canzoni sono cresciuta con la sua musica è veramente un grande.

  52. maria rosaria 21 marzo 2011 at 15:00 #

    per me le sue parole sono ali di poesia che ci accompagnano passo dopo passo nella nostra vita… grazie di esistere poeta del mio cuore….

  53. Fabrizio Pinna 25 marzo 2011 at 08:26 #

    Ho appena finito di leggere il libro che mi hai autografato lunedì 21 a Roma, alla stazione Termini, ricordi? La prima cosa che posso dire, banalmente e semplicemente è che mi è piaciuto, più nello specifico dico che al 90% è un testo molto tecnico, comprensibile pienamente solo ai musicisti professionisti, io che so fare malamente il giro di do alla chitarra ho avuto la conferma di ciò che avevo già intuito; oltre è un disco musicalmente molto complesso ed è veramente un capolavoro. Al resto dei lettori è più fruibile la parte iniziale con l’intervista a Pasquale Minieri, pensa che anche io che seguo Claudio assiduamente dal 1985 non sapevo dei 120 mini brani da 30 secondi al piano e dei circa 100 alla chitarra, analizzati da Claudio e Minieri e poi battezzati come strofa, inciso, ritornello.
    Un’ultima cosa: proprio durante l’ultimo raduno Claudio ha spiegato che “Virgilio cadde mentre era un volo sopra un prato” è un verso dedicato a un suo amico che di mestiere faceva il macellaio che lo trascinò nella preparazione pugilistica e che morì in un tragico lancio col paracadute.
    Complimenti e buona fortuna!
    Fabrizio.

    • Foto del profilo di Filippo Maria Caggiani
      Filippo Maria Caggiani 27 marzo 2011 at 22:26 #

      Ciao Fabrizio,
      wow, sei stato velocissimo! 🙂
      Sono contento che il libro ti sia piaciuto e che ti abbia fatto scoprire qualcosa di nuovo su “Oltre”!
      A proposito di quel verso su Virgilio – in effetti – era abbastanza criptico, e sono soddisfatto di essere riuscito a segnalare l’interpretazione corretta, tra quelle che erano più plausibili.
      Ti ringrazio molto per il commento, e… ci si vede al prossimo raduno! 😉
      Filippo

  54. edilio 9 maggio 2011 at 10:17 #

    complimenti per questo libro non vedo l ora di leggerlo..claudio è la colonna sonora
    della mia vita e oltre per me è il miglior album della storia della musica italiana.comunque non è vero che non è stato capito.. semplicemente essendo un
    album particolare c’è voluto un tempo maggiore. come tutti i capolavori.
    bellissimo.. provo le stesse emozioni da 20 anni.. mitico claudio..

  55. Lucilla 18 giugno 2011 at 11:27 #

    Io amo questo cantautore da sempre per me le canzoni di Claudio Baglioni sono state la colonna sonora della mia vita, ma io lo amo anche come uomo perché lui è antastico.

  56. Lucilla 18 giugno 2011 at 11:28 #

    Io amo questo cantautore da sempre per me le canzoni di Claudio Baglioni sono state la colonna sonora della mia vita, ma io lo amo anche come uomo perché lui è fantastico.

  57. Lucilla 18 giugno 2011 at 11:30 #

    volevo correggere la parola fantastico

  58. alessandra amerio 5 luglio 2011 at 00:05 #

    al momento non ho ancora avuto la fortuna di leggere il libro del mio amore bello purtroppo non è un bel periodo ma sono convinta che è meraviglioso come lo è sempre stato in tutto ciò che ha fatto e come sempre sarà il grande signore che amo e adoro da tutta la vita ti mando un megabacioso Claudio

  59. Anna Maria 6 luglio 2011 at 07:14 #

    Che dire Claudio mi ha accompagnato nella mia adolescenza nei periodi brutti e in quelli belli, le sue canzoni rispecchiavano in pieno le emozioni le ansie le paure tipiche del crescere e Claudio era li’ con me,mi consolava mi tirava su’ il morale insomma Claudio e’ stato ed e’ ad oggi che sono cresciuta il mio PICCOLO GRANDE AMORE, le lunghe corse affannate per seguirti nei tuoi concerti ricordo ancora quello al Circo Massimo riuscii a sfiorarti una mano mentre passavi non dico che la mano non me la sono piu’ lavata :-)ma ero 3 metri sopra il cielo!!!!!!!!! Grazie Claudio

  60. Federica 23 luglio 2011 at 08:35 #

    Sei il

  61. Federica 23 luglio 2011 at 08:37 #

    Sei il MIGLIORE di tutti i TEMPI. Il libro OLTRE lo sto leggendo adesso in questo momento è stupendo. Sei il numero 1 con le tue canzoni mi hai fatto sognare. SEI MITICO

  62. Vittorio 23 luglio 2011 at 16:03 #

    Nel ringraziare Filippo per la splendida idea di scrivere un libro proprio su quello che è il mio lavoro preferito di Baglioni, volevo far notare a coloro che hanno scritto e che leggono questo 3d che è in uscita il CD oltre in allegato a TVsorrisiecanzoni in data 2 agosto 2011…

  63. michele 12 settembre 2011 at 21:10 #

    Per me che seguo Claudio dal 1981 (Strada Facendo) Oltre è stato è e sara il suo capolavoro.
    Anche se non conosco la musica, mi è subito stato chiaro quanto quei brani contenessero delle intuizioni eccezionali, e fossero al di fuori dei canoni musicali normali. Oltre è l’album che ho ascoltato e continuo ad ascoltare più di tutti gli altri e ogni volta lo ascolto come fosse la prima perchè regala tanti temi ed emozioni.
    Purtroppo quel Claudio, e anche quello dei 2 album successivi, non c’è più, e l’artista eccezionale che abbiamo conosciuto, negli ultimi anni ha dilapidato quello che aveva dovuto conquistare con sacrificio e contro tutti (vedi contestazione al Concerto di Torino per Amnesty del 1998) e dimostrando finalmente tutta la sua arte e intelligenza, ed era diventato un punto di riferimento della grande canzone d’autore.
    Gli anni dopo il 2000, con presenze sempre più assidue in tutte le salse, con l’esagerazione di raccolte, live ecc… e operazioni squisitamente commerciali, hanno determinato un declassamento della sua strepitosa arte.
    Lo seguo sempre, ma con molto rammarico.

    • Foto del profilo di Filippo Maria Caggiani
      Filippo Maria Caggiani 13 settembre 2011 at 14:41 #

      Ciao Michele,
      purtroppo sono assolutamente d’accordo con te: negli ultimi dieci anni Claudio è stato molto deludente, sia per la pubblicazione eccessiva di raccolte, sia per aver portato avanti progetti inutili di cui non si sentiva assolutamente l’esigenza (come gli album “Quelli degli altri tutti qui” o “QPGA”). Anche le canzoni inedite pubblicate qua e là negli ultimi dieci anni non sono assolutamente all’altezza dei suoi pezzi del passato.
      Peccato, speriamo solo che il prossimo album di inediti ci restituisca l’artista che abbiamo sempre amato.

  64. Massimiliano 20 settembre 2011 at 09:30 #

    Grazie Filippo,

    grande libro che ho “bevuto” in un sorso ieri sera.
    Ricordo di aver comprato “Oltre” in un negozio di dischi a Salerno, il giorno dell’uscita e di averlo ascoltato 6 volte quel pomeriggio. L’effetto è stato quello che penso avrà fatto a molti… “troppo complicato”, peraltro senza testi era veramente ostico. Però c’era qualcosa che ti spingeva a riascoltarlo… a 20 anni di distanza quel qualcosa è ancora lì.
    E’ come osservare un fiocco di neve, all’inizio sembra banale, mano mano che l’immagine si ingrandisce diventa sempre più bello, sempre più stupefacente, sempre più sorprendente….
    Una domanda se mi permetti… secondo il tuo parere il Baglioni si è accorto della differenza tra questo album e il resto delle sue produzioni ? Io sogno un concerto live in cui si suoni Oltre e soltanto Oltre….

    • Foto del profilo di Filippo Maria Caggiani
      Filippo Maria Caggiani 21 settembre 2011 at 12:31 #

      Ciao Massimiliano,
      ti ringrazio molto per il commento e sono contento che il libro ti sia piaciuto così tanto da “berlo” in un solo sorso 🙂
      Anche per me, come per tanti altri, questo disco ha rappresentato qualcosa di davvero speciale, al punto da spingermi a scrivere un libro.
      Credo che lo stesso Baglioni sia cosciente che “Oltre” è un album veramente a parte. Puoi ascoltare le sue parole al proposito in questo programma radiofonico speciale dedicato ai 20 anni di “Oltre”:

      http://retropalco.radiotiricordi.it/artista_stagioni.php?id_evento=77&id_stagione=12

      In questa intervista dice esattamente questo, che “Oltre” ha un posto speciale in tutta la sua produzione.
      In altre occasioni, quando uscì l’album “Sono io”, ricordo di avergli sentito dire (credo in un’intervista radiofonica a Mario Luzzato Fegiz) che l’ispirazione non può essere sempre ai massimi livelli, quasi come se si rendesse conto che quell’album appena pubblicato non fosse all’altezza di quelli del passato (inevitabile pensare ad “Oltre”).
      Anche a me piacerebbe un concerto in cui suonasse tutte le canzoni di “Oltre”, e sono quelle, ma ancora di più mi piacerebbe un nuovo album che possa reggere il confronto con quel capolavoro di vent’anni fa. Speriamo bene…
      Ciao!
      Filippo

  65. teresa 19 ottobre 2011 at 09:49 #

    io…..non ho parole per per descrivere l’emozione che provo quando sento queste canzoni….so solo dire che dimentico tutto e tutti…e volo nella fantasia…..per non parlare del suo fascino !!!

  66. liliana seveso 20 ottobre 2011 at 15:38 #

    molte persone credono di saper cantare solo perche’ fanno uscire la voce ma non funziona cosi’!saper ascoltare e’ molto piu’ importante che saper parlare e cosi’ vale anche nella musica e claudio ha perfettamente capito!!!sin dall inizio della sua carriera. le sue non sono solo canzoni..sono opere d’arte da far studiare nelle aule delle scuole. si imparerebbero molte sfaccettature della nostra vita..regalano onorificenze a vari cantanti..no comment.a claudio io dico grazie da parte di tutto il popolo italiano..con affetto una mamma..

  67. Marco B. 10 gennaio 2012 at 04:24 #

    complimenti x il libro ottima idea che acquisterò. Come molti hanno scritto non ero fan di Claudio fino all’ascolto di oltre. Capolavoro unico e per fortuna irripetibile. Sono d’accordo sul fatto che Baglioni abbia fatto album ed apparizioni in tv che poteva risparmiarsi. Sentire Claudio cantare e vendere “Heidi” è stato per me un’offesa all’arte. Preferivo l’ermetico Claudio che rendeva la sua aurea artistica ancora più affascinante. Purtroppo i discografici spesso la fanno da padrone insieme all’ego personale che cambia negli anni. Oltre però c’è e rimarrà anche nelle prossime generazioni, il titolo dice tutto.

  68. Alberta 28 dicembre 2012 at 00:32 #

    Mi piace molto l’idea, che colma una lacuna – anzi un cratere – nel modo migliore. Capitata solo oggi qui (non seguendo più Claudio, la cui involuzione degli ultimi anni mi immalinconisce un po’) perchè avevo scovato su Google la bellissima intervista a Minieri mentre cercavo altro, l’ho ordinato subito!

  69. Foto del profilo di Filippo Maria Caggiani
    Filippo Maria Caggiani 31 dicembre 2012 at 02:00 #

    Ciao Alberta, grazie per il complimento e per l’interesse. Spero che anche il libro ti piaccia! 🙂

  70. Raffaella 17 luglio 2013 at 10:35 #

    Vedo ora la pubblicità del libro. Non ne ero a conoscenza e lo comprerò subito.
    L’album Oltre fu per me, all’epoca quindicenne, uno strumento di formazione personale fondamentale. Formazione culturale, emotiva e sociale importantissima.
    Diciamo che scoprii con quell’album l’artista e la persona Claudio Baglioni.
    Con l’entusiasmo di ragazzina, seguii tutti i concerti romani,coinvolgendo amici e sorelle, invitandoli ad un ascolto profondo dei testi.
    Da lì,una ricerca nel passato artistico di Baglioni e l’amore anche per le canzoni più antiche.
    La sua romanità e il suo profondo attaccamento alla mia amata città, l’amore parentale e la malinconia per la caducità della vita. La nostalgia per luoghi e tempi lontani. La ricerca sofferta di un modo per lasciare una traccia su questa terra.
    Dicevo, Oltre è un pezzo di storia italiana, di storia di un uomo in cui molti possono riconoscersi.
    Il racconto di una evoluzione fisica, mentale, sentimentale, politica.
    Attraverso le parole, messe insieme con un’armonia ed uno studio meticolosi, si riconoscono i luoghi, le persone, le atmosfere, i tramonti, il mare. Insomma, le immagini, nella musica, sono nitidissime. I ricordi vivissimi.
    Una specie di the Wall dei Pink Floyd, ma meno visionario, più reale.
    La professionalità dei musicisti scelti, da Tony Levyn a Walter Savelli a Danilo Rea a Pino Daniele,Paolo Gianolio e Paco de Lucia e chissà quanti altri
    Il duetto con Mia Martini in stelle di stelle poi…….piango ancora.
    “Io dal mare”, la mia preferita…….mi riporta a ricordi di intere estati passate sulle spiagge del litorale romano con la mia famiglia.
    Insomma, la malinconia raccontata in questo album, è resa meno ” sofferenza” e più ” speranza”.
    Scusate se mi sono dilungata, ma non vedevo l’ora che qualcuno scrivesse qualcosa su questo capolavoro.
    Complimenti.

    • Foto del profilo di Filippo Maria Caggiani
      Filippo Maria Caggiani 21 luglio 2013 at 23:30 #

      Ciao Raffaella, grazie per il tuo racconto: “Oltre” è davvero un disco che è entrato in modo importante nelle vite di tante persone. Mi riconosco in pieno nelle tue parole: anche per me è stato “uno strumento di formazione personale fondamentale”. Per questo motivo ho deciso di dedicare un libro a questo capolavoro, visto che (stranamente) nessuno ci aveva ancora pensato. Spero che ti piaccia! Ciao! 🙂

      • Raffaella 22 luglio 2013 at 09:57 #

        Grazie a te Filippo. Guarda…se avessi saputo scrivere meglio, l’avrei fatto io:-) Ma per fare una cosa cosa del genere bisogna essere professionisti quale tu sei…e io sono architetto…quindi non avrei saputo da che parte cominciare.
        Ti racconto un altro aneddoto: quando frequentavo la facoltà di architettura a Valle Giulia, la figura di Claudio aleggiava in quella zona, come saprai. Abitando lì vicino, noi studenti, avevamo la visuale diretta…diciamo…su una sua parte privata di mondo.
        Un giorno, non ricordo di quale anno, ero con i miei amici a fumarmi una sigaretta sul retro dell’edificio. Arriva un’auto con i vetri scuri dalla quale scende un uomo ancora più scuro…nell’abbigliamento intendo…che , frettolosamente si avvia verso la stanza di un professore. Mi dico:” io , quella camminata, la riconosco”. Mollo tutti e lo seguo….chissà per dirgli cosa. Non gli avrei mai detto niente:-) Insomma, dopo pochi mesi si laureò lì a Valle Giulia, cosa che poi feci anche io, guarda caso, con lo stesso professore.

  71. Pucklord 16 settembre 2014 at 12:27 #

    Ciao,
    ho letto il libro, molto interessante, mi è piaciuto molto leggere una spiegazione di ogni canzone di questo album stupefacente.
    Da qualche parte a casa devo avere anche le due musicassette.
    Volevo chiederti: hai il racconto allegato all’album ? Non c’erano i testi ma un racconto dello stesso Claudio Baglioni che diciamo univa tutti i pezzi.
    Mi puoi far sapere qualcosa ?
    Ciao.
    Andrea.

  72. enzo 14 novembre 2014 at 19:26 #

    acquistai questo album un po per caso, conobbi una ragazza in quei giorni, e volendo cercare un connubio o una certa pertinenza con l’album, ascoltai non so per quante volte il brano numero otto della prima parte, cioè DOMANI MAI; divenne il mio canto il mio inno.
    amavo e tutt’ora amo quella canzone, e l’assolo di chitarra, del compianto paco de lucia, suscitava in me un’esplosione di emozioni, commozione e energia indescrivibili.
    iniziai ad ascoltare tutto l’album, innamorandomi ogni giorno di piu delle sonorità dei testi, e dei musicisti che in esso hanno parteciapato. Magnifico in ogni suo aspetto.
    divenne in quell’anno il mio regalo di natale per molti amici ed amiche, ero assolutamente certo che avrei fatto una gran figura regalando un gioiello di qul valore, ma oggi voglio dire che quello fu un grande regalo per la storia della musica italina, e per claudio. in macchina o a casa o parlando con amici di musica, una citazione a questo capolavoro non manca mai………ora sono libero un uomo oltre……………………

    • Foto del profilo di Filippo Maria Caggiani
      Filippo Maria Caggiani 15 novembre 2014 at 01:18 #

      Ciao Enzo, ti ringrazio per il commento; anche a me è capitato di regalare questo album diverse volte, soprattutto a quelli che in qualche modo “snobbavano” la musica di Claudio Baglioni. Non so se sono riuscito sempre a “convertire” le persone dubbiose, però tutti hanno riconosciuto in questo album qualcosa di diverso rispetto a ciò che di Baglioni generalmente si sa. In una parola, appunto, qualcosa che va Oltre.

  73. Marco 2 giugno 2017 at 22:53 #

    Claudio Baglioni che fra 10 anni compie i suoi 76 anni fino all’anno, 2027.

Lascia un commento

Powered by WordPress. Designed by Woo Themes

Questo blog musicale fa parte del network paroledimusica.com

Featuring WPMU Bloglist Widget by YD WordPress Developer

Vai alla barra degli strumenti