Cronologia

Compra il libro “Oltre – Storia e analisi del capolavoro di Claudio Baglioni”

1988

– Giugno/luglio: cominciano le registrazioni dell’album negli studi Real World di Peter Gabriel, a Bath.

– 17 luglio: sul numero 1703 del giornalino Topolino viene pubblicato un articolo dedicato a Claudio Baglioni nel quale si parla della presunta uscita di un futuro album dal titolo A presto.

– 8 settembre: Claudio Baglioni partecipa come unico artista italiano alla tappa torinese del tour Human Rights Now! promosso da Amnesty International per celebrare il quarantennale della Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo. In sei settimane il tour porta in giro per il mondo attraverso venti concerti alcuni degli artisti più impegnati nel sociale come Bruce Springsteen, Sting, Tracy Chapman, Peter Gabriel e Youssou N’Dour, a cui si accosta in ogni tappa un artista locale, portavoce della propria nazione. Baglioni, scelto per rappresentare l’Italia ma forse poco in linea con gli artisti rock al suo fianco, viene duramente contestato da una parte del pubblico durante la sua esibizione, persino con il lancio di oggetti sul palco.

1989

– Ottobre: nei negozi di dischi iniziano le prenotazioni del nuovo album, presentato con il titolo Un mondo più uomo sotto un cielo mago. Le prenotazioni permettono di ottenere un’edizione speciale, stampata in cinquecentomila copie. Tuttavia, nulla si sa sulla data di pubblicazione dell’album, e passano mesi senza alcuna nuova notizia. Dopo diverso tempo si vocifera che Baglioni sia insoddisfatto di quanto realizzato, e che si sia messo al lavoro per riscrivere i testi dell’album.

1990

– Ottobre: RaiStereoDue trasmette in anteprima radiofonica Dagli il via, uno dei brani del nuovo album d’imminente uscita, seguito a distanza di due giorni da Io dal mare.

– 4 novembre: ritornando a casa alle tre del mattino a bordo della sua Porsche, Claudio Baglioni perde il controllo dell’auto – probabilmente a causa dell’asfalto bagnato – e va a sbandare contro il muro di Villa Fendi (residenza di una delle note sorelle stiliste) in Via della Camilluccia, a Roma. Nell’impatto riporta ferite alle mani, al viso, alle labbra e alla lingua, che inizialmente fanno temere per la sua capacità di poter ancora cantare. I timori sono smentiti il giorno stesso dal bollettino medico, che si esprime a favore della possibilità di un completo recupero anche ai fini dell’attività artistica.

– 15 novembre: due giorni prima dell’uscita del nuovo disco, Claudio Baglioni partecipa come unico ospite ad una puntata speciale del Maurizio Costanzo Show su Canale 5. Visibilmente provato dall’incidente, e insicuro sull’opportunità di poter già cantare, interpreta comunque Tieniamente e Questo piccolo grande amore.

– 17 novembre: esce nei negozi di dischi il nuovo album intitolato Oltre, con sottotitolo Un mondo uomo sotto un cielo mago. Il disco, disponibile in alcuni negozi già dal pomeriggio del giorno prima, contiene venti canzoni nuove e si presenta come concept album doppio. Invece dei testi delle canzoni, che non vengono allegati, c’è un lunghissimo scritto di Baglioni che con lo stile del flusso di coscienza esplica il tema attorno a cui ruotano le canzoni del disco, ovvero il racconto autobiografico di un uomo in cerca di sé. Nelle intenzioni dell’autore, questo singolare testo racchiude quelli che sono i “gusci” delle canzoni, e nell’edizione speciale per chi aveva prenotato è scritto in calligrafia dallo stesso Baglioni, invece di essere semplicemente stampato.

 

Vai avanti: Intervista a Pasquale Minieri

Vai indietro: La canzone italiana tra gli anni Ottanta e gli anni Novanta

No comments yet.

Lascia un commento

Powered by WordPress. Designed by Woo Themes

Questo blog musicale fa parte del network paroledimusica.com

Featuring WPMU Bloglist Widget by YD WordPress Developer

Vai alla barra degli strumenti