Introduzione

Compra il libro “Oltre – Storia e analisi del capolavoro di Claudio Baglioni”

«Parlare di musica è come ballare di architettura», diceva Frank Zappa a proposito della critica musicale, in polemica con quella che evidentemente non doveva essere una attività molto amata dal grande musicista e compositore americano. Eppure, molte persone amano essere informate non solo su quanto accade in generale nel mondo della musica, ma anche sui singoli artisti, raccogliendo il maggior numero di informazioni su quelli preferiti, per penetrare meglio nella loro musica. Recensioni, articoli di giornale e biografie costituiscono materiale prezioso per chiunque ami un determinato artista e la sua musica, e dunque è anche normale che gruppi di fan si riuniscano per parlare – appunto – della musica dell’artista preferito, magari utilizzando come punto d’incontro un sito su internet e scambiandosi impressioni su determinati aspetti di certe canzoni, sul significato di alcuni versi in particolare, o addirittura addentrandosi in analisi complete e particolareggiate. Le parole di musica non sono quindi del tutto senza senso come pensava Frank Zappa, e servono ai fan (non agli artisti) per conoscere e amare meglio la musica stessa, oggetto di discussione.

Questo libro nasce con l’intento di soddisfare il bisogno di approfondire la discussione su un disco che da molti è ritenuto un capolavoro nella storia della canzone italiana, ma che nell’arco di vent’anni non ha mai avuto la giusta attenzione da parte della critica, che spesso ha sottovalutato a priori le produzioni di Claudio Baglioni, etichettandole usando vecchie classificazioni che poco avevano a che fare con il reale contenuto di ciò che esaminavano. È soprattutto Oltre a mettere in luce una vena compositiva freschissima e un uso del linguaggio particolarmente innovativo, collocandosi così tra gli album che non possono mancare in qualsiasi collezione discografica essenziale. Frutto di tre anni di lavoro e di numerosi ripensamenti da parte del suo autore, che ne hanno ritardato l’uscita di un anno rispetto alla data annunciata, Oltre è il risultato di un grande impegno di Claudio Baglioni dovuto ad un vero e proprio allontanamento da tutto e da tutti per concentrarsi esclusivamente sul lavoro, scacciando così i pensieri relativi alla crisi matrimoniale allora in corso. Trattandosi di un disco molto personale, è ragionevole pensare che anche questo tipo di problema abbia influito sulla stesura delle canzoni e sulla lavorazione del disco in generale. La complessità e l’ambizione del progetto erano in qualche modo riassunte dalla veste grafica del disco che, oltre a richiamare la pittura puntiforme degli aborigeni australiani, si rifaceva anche ai quattro elementi (acqua, fuoco, terra e aria) nelle buste interne contenenti i dischi in vinile.

La molteplicità di riferimenti culturali, personali e addirittura filosofici che questo album presenta, giustifica l’approfondimento di un libro intero, che nelle sue pagine analizza una per una tutte le canzoni evidenziando in particolar modo il rapporto tra musica e parole, cercando di non privilegiare mai l’una a favore delle altre, e viceversa. A completamento delle analisi, si aggiungono un inquadramento storico del disco, una rassegna stampa dell’epoca, e una lunga intervista a Pasquale Minieri, che racconta le varie fasi della realizzazione dell’album dal punto di vista di chi ha lavorato gomito a gomito con Claudio Baglioni in quei giorni di concitata creatività.

 

Vai avanti: La canzone italiana tra gli anni Ottanta e gli anni Novanta

Vai indietro: Prefazione di Roberta Massaro (ClaudioBaglioni.net)

No comments yet.

Lascia un commento

Powered by WordPress. Designed by Woo Themes

Questo blog musicale fa parte del network paroledimusica.com

Featuring WPMU Bloglist Widget by YD WordPress Developer

Vai alla barra degli strumenti