Rassegna stampa – “Avvenire”, “Il Mattino”

Compra il libro “Oltre – Storia e analisi del capolavoro di Claudio Baglioni”

«Claudio Baglioni non fuga mai tutti i sospetti, fa crescere montagne di dubbi, sfianca chi ha superato (trovando qualcosa, però) i cavalli di frisia dell’adolescenza. Ma a volte fa cantare, e muove qualcosa dentro. Afferra per i capelli, nel mare magnum delle sue proposte di eterno scontento, la magia di una canzone riuscita, di un ritornello memorabile».

Bernardini Massimo, Avvenire, 17 novembre 1990.

«La melodia è baglioniana, ma l’arrangiamento – Pasquale Minieri e Celso Valli, i due uomini alle spalle di Baglioni, hanno fatto un lavoro magnifico – è modernissimo, luccicante di tecnologia. I testi rinnegano l’antica, banale e semplice cifra del cantautore: sarà pure lo stile del flusso di coscienza joyciano, ma Baglioni sembra piuttosto esser stato folgorato dal Battisti degli anni 80».

Vacalebre Federico, Il Mattino, 17 novembre 1990.

 

Vai avanti: Vivi

Vai indietro: Stelle di stelle

No comments yet.

Lascia un commento

Powered by WordPress. Designed by Woo Themes

Questo blog musicale fa parte del network paroledimusica.com

Featuring WPMU Bloglist Widget by YD WordPress Developer

Vai alla barra degli strumenti